MIT Tech Review, la rivista tecnologica più longeva al mondo, ha pubblicato il contributo del fondatore di Microsoft Bill Gates. È la prima volta che succede in diciotto anni di pubblicazioni.

Il padre del computer per come oggi lo conosciamo ha parlato di futuro, di domani, dei possibili sviluppi della tecnica e del mondo del lavoro. Nella fattispecie si è soffermato su alcune innovazioni che potrebbero essere in grado di rivoluzionare il presente. MIT Technology Review pubblica ogni anno, con cadenza bimestrale, gli sviluppi tecnologici che avranno un impatto maggiore sulla vita umana, nel corso dell’anno successivo. Nella classifica a vestire un ruolo importante è soprattutto l’intelligenza artificiale ma c’è spazio anche per soluzioni high-tech e applicazioni in grado di migliorare l’assistenza sanitaria e la qualità della vita dei pazienti tra monitor da polso per elettrocardiogramma e vaccini antitumorali creati utilizzando il DNA.

Stando a quanto afferma Bill Gates la prima innovazione a cambiare le sorti del mondo saranno le mani robotizzate in grado di manipolare oggetti. Alcuni sviluppi li abbiamo già visti, con robot in grado di lavorare, di fare la pizza, di portare oggetti, di alzarsi e di alzare cose. Ma non si ferma qui l’analisi di Gates e passa dall’energia nucleare, (con speciali reattori a fusione che potrebbero contribuire a ridurre le emissioni di carboni) alla medicina predittiva (ovvero quella che ha bisogno appena di un semplice esame del sangue per predire nascite premature, salvando potenzialmente la vita di molti bambini).

È proprio l’ambito medico quello a mettere in programma dei cambiamenti più importanti. Bill Gates parla ad esempio di una sonda intestinale sotto forma di pillola: ovvero un dispositivo deglutibile capace di visualizzare l’apparato digerente e di eseguire persino biopsie, ma grandi passi avanti sono stati fatti negli ultimi anni anche dai vaccini antitumorali: un trattamento che utilizza il sistema immunitario del corpo per colpire solo le cellule tumorali. O magari l’ECG al polso, ovvero la possibilità di monitorare la propria salute attraverso una sorta di orologio particolare.

LEGGI ANCHE  Nel 2019 arriveranno le lenti a contatto fotocromatiche

Poi ecco l’ambiente e la natura: dall’hamburger senza mucca, sia vegetale sia a base di carne, in grado di ridurre drasticamente le emissioni dell’industria alimentare a tecniche all’avanguardia per riduzione di anidride carbonica per assorbire la CO2 dall’aria.

Infine arriveranno presto anche gli assistenti di intelligenza artificiale: nuovi progressi nell’elaborazione del linguaggio naturale che rendono gli assistenti digitali capaci di una maggiore autonomia.